Il progetto

Oggi i rifiuti rappresentano uno degli argomenti caldi in termini di tutela ambientale e salvaguardia del pianeta: proteggere la salute della Terra è un dovere di ogni singolo cittadino e delle istituzioni!

Differenziare i rifiuti così da destinarli al riciclo significa cambiare l’impatto sull’ambiente destinando ogni scarto ad un processo di lavorazione che lo trasformerà nuovamente in materia utilizzabile. Questo può avvenire se ognuno di noi si impegna a conferire correttamente i rifiuti, al fine di recuperare i materiali per una nuova trasformazione.

La tutela del patrimonio ambientale nei comuni dell’Alto Bradano, è già una realtà condivisa e supportata dalla comunità, ma tanto altro si può e si deve ancora fare per adottare uno stile di vita più ecologico e preservare i luoghi che appartengono a tutti noi.

Le buone abitudini hanno già permesso di ottenere buoni risultati per quanto riguarda la raccolta differenziata, rispettando le modalità d’uso e conferendo responsabilmente.

Dal 1 Aprile inizia il progetto “Insieme facciamo la differenza” che coinvolge più di 40.000 lucani, imprese, associazioni, istituzioni e il nuovo gestore Ecotrash Company gruppo Ciclat Trasporti Ambiente.

Insieme faremo un percorso che punta ad ottimizzare le risorse ambientali ed economiche delle nostre comunità e rallentare lo sfruttamento dei territori a vantaggio delle generazioni future: riusare, riciclare gli scarti dalla carta alla plastica, dal vetro al legno, ai medicinali, alle pile esauste contribuisce a restituirci e conservare il nostro ambiente “naturalmente” più ricco.

Per questo, il nostro progetto non riguarda solo la raccolta differenziata, ma vuole essere un percorso di educazione ambientale attraverso azioni di sensibilizzazione verso tutta la comunità, coinvolgendo i cittadini a partire dalle generazioni più giovani.

Tutti noi dobbiamo imparare a rispettare il nostro territorio e l’ambiente in cui viviamo, anche preservandone le bellezze e il patrimonio culturale partendo da piccoli gesti quotidiani.

In questo modo tuteleremo la salute del nostro pianeta e anche la nostra!

ULTIME NEWS